Differenze e disuguaglianze

Di giuseppe perpiglia 12 Aprile 2021 0

La differenza è spesso vista come un fattore di divisione ed un’occasione per escludere chi non ricade in standard fissati non si sa da chi e perché. La scuola dovrebbe combattere tale atteggiamento con approcci pedagogici mirati e sfruttando le numerose risorse presenti sul territorio.

Le prove di competenza

Di giuseppe perpiglia 29 Marzo 2021 0

L’introduzione delle competenze ha portato con sé una serie di problemi tra cui uno tra i più sentiti è sicuramente quello della loro valutazione. Per venire incontro e cercare una soluzione quanto meno accettabile il presente articolo si occupa delle cosiddette prove di competenza

Il Nucleo di valutazione

Di giuseppe perpiglia 15 Marzo 2021 0

La cultura della valutazione e dell’autovalutazione è entrata in pianta stabile nella scuola in seguito all’autonomia sancita dalla legge Bassanini (L. 15/03/1997, n. 59). L’ente designato a gestire in larga misura tale processo è il NIV – nucleo interno di autovalutazione.

Progettazione per competenze e UdA

Di giuseppe perpiglia 1 Marzo 2021 0

L’articolo propone alcune riflessioni sulle competenze, sulle UdA e sul perché entrambe andrebbero utilizzate nella prassi didattica. La globalizzazione e la relativa facilità di spostamento anche tra zone geograficamente e culturalmente molto distanti rendono necessari strumenti culturali facilmente trasportabili da un ambiente ad un altro.

Le competenze: uno strumento complesso

Di giuseppe perpiglia 15 Febbraio 2021 0

Il passaggio dall’insegnamento verso l’apprendimento ha portato alla strumentalizzazione delle conoscenze ed all’introduzione delle competenze. Si tratta di uno strumento complesso che attiva molte dimensioni soggettive e che richiede un’osservazione ed una valutazione molto più articolata rispetto alle conoscenze.

Le intelligenze multiple

Di giuseppe perpiglia 8 Febbraio 2021 0

La teoria delle intelligenze multiple di Howard Gardner ha grandi e profonde ripercussioni nel processo di insegnamento-apprendimento. Questo deve, infatti, rifuggire il ricorso ad una standardizzazione sotto qualsiasi forma per tramutarsi in un vero ed efficace processo centrato sull’alunno, sul singolo alunno per potenziarne le precipue caratteristiche.